Noi, italiani a ParigiPensieri

Scooterando tra les Rues

Vacanze Romane (1953)

Questo mese di ottobre é insolitamente caldo, sono risvegliata ogni mattina dai raggi del sole che si infilano tra gli spiragli delle tende della mia stanza.

Prendere lo scooter e traversare la città per raggiungere il mio Studio diventa, quindi, un piccolo momento quotidiano di felicità.

I tetti haussmanniani riflettono la luce magica di cui brilla Parigi, che di giorno fa splendere la pietra da taglio di mille sfumature color crema e di sera fa luccicare di riflessi dorati ed argentei i ponti sulla Senna.

toits

Passare davanti a Nôtre Dame, osservare il giardino delle Tuileries che si anima lentamente la mattina, attraversare la maestosa piazza de la Concorde, infonde un senso di eternità e di grandezza che mi carica per l’intera giornata.

Rientrare a casa, quando ancora non é tramontato, aspettare lo scoccare dell’ora per vedere la Tour Eiffel indossare il suo abito di paillettes e poi via…verso i bistrots di Saint Germain dai tavolini ricolmi di verres de vin blanc e di tutta questa meravigliosa mista popolazione di turisti e parigini di ogni colore che si confonde e si amalgama in un unico grande chiacchierare.

eiffel

Sottofondo

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=IQdMAzsj7Xc&w=300&h=200]