Vide dressing a Parigi

Un’idea alternativa di shopping!

Mai come in periodo di saldi le strade di Parigi si popolano di buste e bustine, con buona parte della popolazione locale, e non, che si scatena a caccia delle migliori occasioni nei negozi più famosi.

Siamo nella capitale francese della moda, i principali marchi fanno a gara per accaparrarsi le migliori location della città e indubbiamente la scelta per i propri acquisti è vastissima; ma se fossimo stanche delle solite catene o centri commerciali, e cercassimo un’alternativa alle classiche vie dello shopping?

vide-dressing1Proprio a Parigi si sta diffondendo una nuova idea di shopping, quella dei vide dressing: questi mercatini “svuota-armadi” permettono a chiunque di mettere in vendita articoli di prima o seconda mano, griffati o artigianali, vintage o attualissimi, in ogni caso fuori dal coro e dal circolo dello shopping di massa.

Lontani dall’immagine di confusione e scarsa qualità spesso associata ai classici mercatini dell’usato, l’idea del vide dressing nasce dall’esigenza di proporre un consumo alternativo nel mondo della moda, che si sta lasciando divorare sempre più dalla produzione di massa e dall’avanzata dell’e-commerce, spesso a scapito della qualità e dell’originalità.

Si tratta dunque di un’iniziativa dettata anche dall’impegno ecologico, volto a ridurre gli sprechi e favorire il riciclo in una delle industrie più consumistiche dei nostri giorni.

I vestiti e gli accessori proposti sono in genere rigorosamente selezionati per offrire i migliori articoli in una vasta gamma di stili e tendenze; se si considera inoltre il particolare dei prezzi più che convenienti, si capisce perché vale assolutamente la pena fare un giro!

vide-dressing2

Tra le associazioni del settore, Violette Sauvage organizza una decina di vide dressing all’anno, attirando con i suoi stand di venditori privati o professionisti oltre 3.000 visitatori in ogni edizione; tra questi, giovani e studenti alla ricerca delle migliori occasioni, shopping addicted a caccia delle creazioni più stravaganti o dei grandi classici della moda, e addirittura mamme che desiderano trovare qualche articolo speciale per i propri figli.

L’offerta è molto varia in termini di taglie, stili e prezzi.

Molti articoli sono firmati (grandi marche o retail) ma non mancano gli stand vintage o di giovani creatori locali.

Se invece è la parte vendita che vi interessa, sappiate che chiunque può iscriversi ed affittare un stand; bastano una cinquantina di pezzi tra vestiti, accessori, cosmetici, ecc. e il gioco è fatto!

vide-dressing3

Il prossimo appuntamento si terrà questo weekend, ma se avete già altri impegni, non preoccupatevi: Violette Sauvage organizza numerosi eventi durante tutto l’anno. Che aspettate a rinnovare i vostri guardaroba con un intramontabile tocco d’epoca?

  • Quando: sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 11 alle 19.
  • Dove:   Galerie Nikki Diana Marquardt – 10, rue de Turenne 75004 Paris
  • Metro Bastille (linee 1, 5 e 8) o Saint Paul (linea 1)
  • Costo: ingresso 2€. Per i vostri acquisti, meglio munirsi di contante o assegni, non tutti i venditori accettano la carta di credito.
  • Sito: Violette sauvage

Susanna

PER RICEVERE DIRETTAMENTE VIA EMAIL LE IDEE PER LE VOSTRE GIORNATE A PARIGI*:

*L’ indirizzo e-mail fornito sarà trattato elettronicamente nel rispetto della massima riservatezza e utilizzato per l’erogazione della newsletter contenente informazioni di cui sopra e alla quale ci si può registrare utilizzando l’apposito form inserito nella pagina da cui è stata richiamata questa informativa.I dati obbligatori per l’erogazione del servizio newsletter di “una milanese a Parigi” sono l’indirizzo E-mail ed un Nome. Il Nome verrà impiegato unicamente per la scrittura della newsletter, per tal motivo questo campo può essere anche un soprannone o un nickname. Si rende noto che per nessun motivo tali dati saranno ceduti a terzi. Potrai esercitare il relativo diritto di cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento inviando un’email a milaneseaparigi@gmail.com.

Annunci

I commenti sono chiusi.