Una passeggiata seguendo le orme degli impressionisti!

Un weekend fuori Parigi sulle tracce dei pittori “della Creuse”

image 7
Chi abita in città sa che, dopo una settimana di lavoro- studio, è normale sentire l’esigenza di cambiare aria, di trovarsi in luoghi meno affollati e più “a misura d’uomo”.

Questo articolo interesserà proprio chi volesse trascorrere qualche giorno fuori città, precisamente nella Vallée de la Creuse, fra il Massiccio centrale e la pianura parigina.

La conferenza svoltasi al Musée du Limousin di Parigi il 18 febbraio ha promosso quattro mostre che avranno luogo proprio in questa regione, denominata anche “Vallée des peintres” poiché fra Ottocento e Novecento attirò molti pittori che partivano da Parigi in cerca di ispirazione e di nuovi motivi da ritrarre.

Questi artisti itineranti, fra cui Claude Monet, hanno dato vita a un vero e proprio laboratorio artistico en plein air: il loro atelier era la natura stessa.

In particolare, sono Allan Osterlind, Charles Bichet, Eugène Alluaud et Alfred Smith i quattro pittori che hanno saputo appropriarsi di questa valle autentica e misteriosa, che ha permesso loro di sperimentare nuove tecniche pittoriche e di schiarire i colori della tavolozza.

A questi artisti i musei di La Châtre, Limoges, Guéret et Éguzon dedicano mostre, conferenze, concerti e soprattutto propongono al pubblico degli itinerari per conoscere meglio la vita di questi artisti e i luoghi segnati dalla loro presenza: il pubblico stesso, infatti, è invitato ad uscire dalle sale dei musei, per visitare le locande dove i pittori soggiornavano, luoghi fondamentali per lo scambio di idee e il confronto del lavoro artistico.

Inoltre, ciò che affascina maggiormente è la consapevolezza di percorrere gli stessi sentieri dove i pittori posero i loro cavalletti, lasciandosi sorprendere, oggi come cent’anni fa, da un’invariata e onnipresente sensazione di sublime della natura. Per riprendere le parole di Axel Khan, medico e saggista intervenuto alla conferenza, “quando si passeggia in questa valle, si ha l’impressione di avere davanti a sé un quadro vivente e allora è inevitabile fermarsi un attimo e contemplare il silenzio”.

Un vantaggio di questa zona è di essere ancora poco conosciuta al turismo di massa: ciò significa assenza di lunghe file di attesa e rende il tutto più apprezzabile. Inoltre, per convincere i più refrattari all’idea di dover prendere il treno o di percorrere l’autostrada, bisogna dire che l’accoglienza dei musei è allettante: le conferenze iniziano con assaggi di pasticcini e degustazione di tè servito in tazze di porcellana (di Limoges, ovviamente). Quoi de mieux?

Informazioni generali
La Maison du Limousin
30, Rue Caumartin
75009 Paris
Orari : aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.30/il sabato dalle 14 alle 18
Contatti: 01 40 07 04 67

Musèe- Château d’Ars Lourouer- Saint- Laurent
36400 La Châtre
Orari : aperto tutti i giorni dalle 15 alle 19
Costo biglietto: 3€/ 2€ ridotto/ gratuito -18 anni
Contatti: 0254483679

Musée des Beaux- Arts
1, place de l’évêche
87000 Limoges
Orari : aperto tutti i giorni (eccetto il martedì) dalle 10 alle 18
Costo biglietto: 5€/ 3€ ridotto/ gratuito -26 anni e la prima domenica di ogni mese
Contatti: 0555459810

sito: Musée des Beaux- Arts

Musée de la Vallée de la Creuse
2, rue de la Gare
36270 Éguzon- Chantôme
Orari : aperto dal martedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18/ sabato, domenica e giorni festivi dalle 14 alle 18
Gratuito
Contatti: 0254474775

Sito:musée vallée de la creuse
Musée d’art et archéologie- Hôtel de la Sénatorerie
22, avenue de la Sénatorerie
23000 Guéret
Orari : aperto tutti i giorni (tranne il martedì) dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18
Costo biglietto: 3,25€/ 1,80€ ridotto/ gratuito -18 anni/ 4,50€ per famiglie
Contatti: 0555523798

Sito: musée d’art

Come arrivarci
Autostrada: A10- A71- A20 (gratuite)- N152- N143- D943- N145
Treno: stazioni di Châteauroux, La Souterraine, Argenton- sur- Creuse, Saint- Sébastien, Éguzon, Guéret
Aereo : Limoges

Fiorella

Annunci

I commenti sono chiusi.