Parigi e le sue guinguettes

Les guinguettes parigine

 

Davvero abiti a Parigi? Che meraviglia, deve essere magico!

Questa è la reazione più comune quando racconto che vivo nella ville lumière: lo sguardo dei miei interlocutori si illumina e via a immaginare serate seduti ai tavolini sul ciglio della strada, sorseggiando buon vino e ascoltando un romantico musicista che suona la fisarmonica al chiaro di luna.

“Calma, Parigi è stressante, la gente è musona e all’aperto ti ci siedi raramente perché piove e fa freddo.” All’ennesima volta che ripetevo questa risposta, ho iniziato a chiedermi chi fosse l’imbroglione che avesse fatto credere al mondo che “Parigi è una festa”. Va bene, c’è Hemingway, ma non può aver fatto tutto da solo. Ci sono!

Gli impressionisti: i pittori ribelli che sono diventati famosi dipingendo, tra le altre cose, luoghi allegri e pieni di gente, con un’atmosfera tale che la musica e le risate le senti fuoriuscire dal quadro a due secoli di distanza.

La domanda successiva è stata: chissà se quelle realtà esistono ancora? La risposta l’ho trovata a qualche fermata di metro o di treno dal centro di Parigi. Dove? Alle guinguettes!

 

Le guinguettes sono luoghi di ritrovo all’aperto, situati di solito nei pressi della Senna e della Marna (i fiumi della regione parigina). Bere, mangiare e ballare: queste erano e restano tuttora le parole d’ordine di chi viene per divertirsi e distrarsi dalla routine quotidiana. Perché dopo un breve declino, oggi le guinguettes sono tornate di moda, al punto che ne è stata aperta una ai piedi della Torre Eiffel, nonostante il concetto sia nato e rimasto per secoli fuori dalle mura della capitale.

 

Alla scoperta delle guinguettes

 

Un pomeriggio o una serata ancora da programmare? Non vi resta che scegliere una guinguette e prepararvi alla festa!

Noi ve ne proponiamo 5!

 

1. Chez Gégène

 

Chez Gégène è la guinguette più tradizionale. Qui a Joinville-le-Pont, sulle sponde della Marna, la festa è iniziata quasi un secolo fa e non accenna a finire, anzi; in un ambiente pittoresco (l’arredamento e le decorazioni sono rimasti uguali), si continua a servire una cucina semplice al ritmo di una musica irresistibile. Inoltre, una volta al mese, Chez Gégène organizza una serata anni ’60-’70-’80: il divertimento è assicurato!

 

  • Dove: Chez Gégène, 162 bis, quai de Polangis, Joinville-le-Pont (94).
  • Sito internet:Chez Gégène

 

 

2. La guinguette de l’île du Martin-Pêcheur

 

Una passerella pedonale conduce su quest’isola verde della Marna, che ospita, a 12 km da Parigi, quella che sembrerebbe essere la più autentica delle guinguette; invece, la guinguette de l’île du Martin-Pêcheur è nata solo nel 1993 ma non per questo ha qualcosa da invidiare alla concorrenza di più lunga data.

Un musicista si aggira tra i tavoli apparecchiati con tovaglie a quadri rossi e bianchi: il pranzo è servito e, che siano piatti di stagione o pietanze classiche, non manca mai l’accompagnamento di un buon vino bianco. Dopo il pasto è il momento di aprire le danze, cui partecipano persone di tutte le età in un’atmosfera incantata, popolare e conviviale.

 

 

3. Lo Chalet des îles

 

Un angolo di campagna a due passi da Parigi vi aspetta al Bois de Boulogne, per pranzare, cenare o fare il brunch della domenica. Si tratta di un autentico chalet svizzero, voluto nel diciannovesimo secolo da Napoleone III, che oggi offre prodotti di stagione e raffinati ovviamente accompagnati dai migliori vini.

Ma le sorprese non finiscono qui: alcune sere tra giugno e ottobre, quest’oasi di pace si trasforma in un luogo della vita notturna parigina, attirando con i migliori DJ molti giovani tra i 25 e i 40 anni.

  • Dove: Le Chalet des îles, chemin de ceinture du lac inférieur du bois de Boulogne (16e).
  • Sito internet: Le Chalet des îles

 

4. La Guinguette de Neuilly

 

La guinguette de Neuilly si trova a 2 km da Parigi sullIle de la Jatte, resa celebre dagli impressionisti e in particolare da Seurat, che vi ambientò uno dei suoi più celebri dipinti “Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte”. Anche se oggi ha perduto un po’ della sua essenza, la guinguette de Neuilly merita una visita per la cornice atipica e per la cucina di stagione che offre ai suoi clienti. Prenotazione consigliata.

5. La Javelle – Guinguette effervescente

 

La guinguette dell’aperitivo per eccellenza. Aperto da maggio a settembre, questo spazio di fronte al Parco Citroën offre un assortimento di street food e bevande da assaporare sulla Senna con sottofondo musicale.

La programmazione soddisfa tutti i gusti e le consumazioni rimangono a prezzi abbordabili.

  • Dove: La Javelle – Guinguette effervescente, Port de Javel Bas (15e).
  • Sito internet: la javelle

javel

Susanna

 

PER RICEVERE DIRETTAMENTE VIA EMAIL LE IDEE PER LE VOSTRE GIORNATE A PARIGI*:

*L’ indirizzo e-mail fornito sarà trattato elettronicamente nel rispetto della massima riservatezza e utilizzato per l’erogazione della newsletter contenente informazioni di cui sopra e alla quale ci si può registrare utilizzando l’apposito form inserito nella pagina da cui è stata richiamata questa informativa.I dati obbligatori per l’erogazione del servizio newsletter di “una milanese a Parigi” sono l’indirizzo E-mail ed un Nome. Il Nome verrà impiegato unicamente per la scrittura della newsletter, per tal motivo questo campo può essere anche un soprannone o un nickname. Si rende noto che per nessun motivo tali dati saranno ceduti a terzi. Potrai esercitare il relativo diritto di cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento inviando un’email a milaneseaparigi@gmail.com.

Annunci

I commenti sono chiusi.