Montmartre, Dalí e Joann Sfar

A spasso tra realtà e immaginazione!

 

È un sabato pomeriggio di fine settembre e, come tutti i weekend, Parigi mi invita ad uscire per farsi perdonare dello stress della settimana appena trascorsa.

img2È una specie di rituale che mi lega alle grandi città: quello che ti tolgono nel traffico e nelle vie affollate, te lo restituiscono attraverso tesori inaspettati che ti lasciano sempre senza parole. Stavolta, però, so che mi aspetta qualcosa di ancora più magico e insolito, un quartiere che, annesso a Parigi solo nel 1860, ha saputo conservare un’anima tutta sua.

Stiamo parlando di Montmartre, un infinito dedalo di stradine e scalinate che conducono su una collina da cui si può ammirare uno dei panorami più mozzafiato di Parigi.

Chi lo riduce a semplice quartiere turistico non lo ha mai capito veramente: Montmartre non è mai scontato, non ricordi mai la strada e anche quando per magia arrivi in luoghi che già conosci, è come se non li avessi mai visti prima, perché qui si ha l’impressione di passeggiare in un labirinto surrealista intriso di arte e storia.

È proprio nel cuore di questo villaggio, ai limiti della realtà parigina, che si trova un museo dedicato all’artista surrealista per eccellenza: parliamo dell’Espace Dalí, che ospita la più grande collezione permanente dell’artista spagnolo in Francia, raccontando attraverso esposizioni e percorsi tematici l’universo dell’inconscio, dell’amore e del surrealismo.

img1Dal 9 settembre 2016 al 31 marzo 2017, l’Espace presenta la mostra “Une seconde avant l’éveil”, realizzata dall’autore, fumettista, attore e regista contemporaneo Joann Sfar.

In un’atmosfera ai limiti della realtà, un fumetto ideato da questo artista poliedrico guida lo spettatore in un percorso parallelo tra realismo e surrealismo, tra la storia narrata e la produzione di Dalí.

Più di 200 disegni e schizzi originali, ritmati dalle opere del grande maestro spagnolo, raccontano la storia di un artista-eroe che, per salvare il mondo, non vede altra soluzione che riportare in vita Salvador Dalí, interprete audace e lucido dell’irrazionalità e dell’immaginazione.

Tra creature fantastiche e cenni storici dei nostri giorni, riuscirà il nostro eroe a trovare nell’arte la soluzione ai mali del mondo? Non vi resta che scoprirlo visitando la mostra che, come il quartiere e il museo che la ospitano, saprà lasciarvi in sospeso tra realtà e fantasia!

 

  • Joann Sfar – Salvador Dalí, Une seconde avant l’éveil
  • Quando: fino al 31 marzo 2017
  • Dove: Espace Dalí – 11 rue Poulbot, 75018 Paris
  • Sito internet: dali’ paris

Susanna

 

 img3

 

Annunci

I commenti sono chiusi.