FIAC hors les murs

Il modo migliore per profittare appieno di questo “evento” che si carica di anno in anno di aspettativa (e perde di pari passo l’ interesse sincero dei parigini, occorre ammetterlo) è, a mio avviso, quello di partecipare ad una sorta di caccia al tesoro delle opere temporanee che sono disseminate e un po’ nascoste in tutta Parigi.

Qui, quelle che ho amato e scoperto nel Jardin des Tuileries.

L’acqua, il movimento, il viaggio, la delicata sospensione.

photo(3)

GARY HUME

Neptune, 2012
Acier inoxydable
152,5 x 124,5 x 44,5 cm

http://www.fiac.com/hlm2013-Gary-hume.html#BpCpkimuzfiVMUfU.99

 

photo 2(3)

SHEN YUAN
Pont, 2004
Céramique, tubes acier
325 x 1100 x 100 cm

http://www.fiac.com/hlm2013-Shen-Yuan.html#vJdlXi40X4qveoCZ.99

photo 3(1)JEAN DUPUY

Here, 2013
Acier Corten
308 x 800 x 14 cm

http://www.fiac.com/hlm2013-jean-dupuy.html#Ih6D8IuShyX2o3Zt.99

photo 1(2)

JAMES LEE BYARS

“The Golden Sphere” (1992-2012)
Bronze doré
300 cm de diamètre

http://www.fiac.com/hlm2013-JamesLee-Byars.html#P18MJ6DJeqf3SZZ8.99

Se invece volete dare un’occhiata veloce alle opere esposte alla FIAC Paris 2013 cliccate qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...