LA MIA VITA D’ARTISTA di Teatro Carcano

Per soli due giorni, il 25 e il 26 novembre, Sabrina Brazzo ha portato in scena, al Teatro Carcano di Milano, uno spettacolo molto speciale, difficile da definire: si tratta di un racconto autobiografico  fatto di parole, musiche, ma soprattutto di danza.

Tutti i tipi di danza: da quella classica a quella acrobatica, dalla danza moderna al tip tap …

La Brazzo  è stata prima ballerina al Teatro alla Scala di Milano, étoile internazionale e  ora dirige, insieme al marito, Andrea Volpintesta,  un’ottima compagnia di giovani danzatori, la Jas Art Ballett.

Assistere a “La mia vita d’artista” è  un’esperienza davvero coinvolgente: in ogni pezzo emerge la grande bravura della danzatrice, di tutti gli interpreti che la accompagnano, dei numerosi coreografi che hanno creato i  pezzi danzati.

Lo scopo dello spettacolo non è però quello di celebrare l’artista, bensì quello  di portare un messaggio socialmente molto valido.

Sabrina Brazzo, infatti ha dovuto superare le continue difficoltà che nascevano dall’essere affetta da dislessia, un disturbo dell’apprendimento che spesso ancora adesso la scuola non riconosce o non sa affrontare.

E’ stata proprio la danza a permetterle di realizzare a fondo tutte le proprie possibilità espressive. Grazie al suo impegno nella sensibilizzazione verso i disturbi specifici di apprendimento è stata recentemente nominata ambasciatrice A.I.D ( Associazione Italiana Dislessia).

Mi piace concludere con una affermazione della ballerina che invita a non lasciarsi bloccare dalle  difficoltà : “E’ giusto sognare e sognare in grande, ma non è sufficiente. Una volta acquisita la consapevolezza delle nostre potenzialità, dobbiamo essere pronti ad un percorso  di lavoro e di dedizione per realizzare ciò che siamo e ciò che vogliamo”

 

Al Teatro Carcano di Milano

Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta

LA MIA VITA D’ARTISTA

Storie di ordinaria e straordinaria dislessia

Coreografie Giorgio Azzone, Alessio Di Stefano,

Alessio Guerra, Joe Lampugnani,

Gianluca Schiavoni, Giulia Staccioli,

Massimiliano Volpini, Andrea Volpintesta

Adriana 

I commenti sono chiusi.