Il Centro Pompidou fa scoprire l’informatica ai bambini!

La fête du Code Créatif al Centro Pompidou di Parigi

Per svelare tutti i misteri del codice (informatico), il Centre Pompidou propone la terza edizione della Festa del code créatif, un evento che unisce artisti, universitari, appassionati e…bambini di 2 anni.

Utilizzate quotidianamente sul vostro computer, ipad o smartphone ?Non potreste giocare ai videogiochi, inviari sms o gif senza la programmazione informatica.

Il centro Pompidou vi invita a scoprire in famiglia dei dispositivi artistici inediti per diventare dei veri e propri attori della rivoluzione informatica.

L’idea di fondo é quella di utilizzare gli strumenti informatici, modificando la loro funzione iniziale per farli diventare degli strumenti creativi, grazie all’aiuto di veri e propri artisti che aiuteranno i nostri bimbi a ricreare i capolavori del Centre Pompidou.

Il fine settimana del Festival del Codice Creativo fa parte del Focus Digitale dal 17 febbraio al 19 marzo 2018, un più ampio programma di workshop dedicati anche al pubblico scolastico per incoraggiare l’ implementazione dell’ educazione al codice delle arti informatiche.

FORUM, NIVEAU 0 – ATELIER DES ENFANTS

2) WIP MAP, UNE AVENTURE CARTOGRAPHIQUE 

Stéphane Buellet e gli artisti e designer dello studio Chevalvert

I bambini creano attraverso il disegno una mappa interattiva e collettiva. Le case, le valli e le strade di ciascunogenerano gradualmente un paesaggio che appare su due schermi giganti, fino a formare un ambiente insolito.

Workshop 1, continuo dalle 14h alle 18h / da 4 anni in poi

2) CODE, CODE, CODONS 

Con la complicità di Jean-Michel Geneveau
Intorno a noi, tutto è codice: immagini, lingua, colori…
Con le mappe in mano, i bambini codificano i loro movimenti su una grande scacchiera a terra per recuperare quante più forme geometriche possibili. Algoritmi di colori e forme li invitano in un universo gioioso, matematico e artistico.

Workshop 1, continuo dalle 14h alle 18h / da 2 anni in poi

3) PLIÉ, DÉPLIÉ

Anouck Boisrobert e Louis Rigaud

Les techno-créateurs façonnent le papier dans l’esprit du livre animé et adoptent le code informatique comme processus créatif. Leporello, pop-up, diorama et autres livres à systèmes, le papier se plie et se déplie à l’envi grâce aux machines du fab lab.

I tecno-creatori modellano la carta nello spirito dei libri animati e adottano il codice informatico come processo creativo. Leporello, pop-up, diorama e altri libri di sistema, la carta si piega e si dispiega a piacere grazie alle macchine del laboratorio di fabbricazione.

« La Fabrique »,  continuo dalle 14h alle 18h / da  9 anni in poi

@Hervé Veronese

@Hervé Veronese

FORUM, NIVEAU 0 – FACE À LA LIBRAIRIE

1) PORTRAIT ON THE FLY / FLY CODING WORKSHOP  
Christa Sommerer e Laurent Mignonneau

Le silhouettes dei visitatori sono catturate su un grande schermo e i loro ritrattisono disegnati da delle piccole mosche volanti. Nella sua versione interattiva, i bambini potranno cambiare le dimensioni della mosca, il suo colore, la sua maniera di volare e potranno anche scegliere un altro insetto.

continuo dalle 14h alle 18h / da  4 anni in poi

 

FORUM, NIVEAU -1

1) BIG BANG

Antoine Schmitt rappresentato dalla galleria Charlot

Migliaia di particelle-pixel sono sottoposte a forze invisibili che le fanno muovere. I loro movimenti individuali e di gruppo riflettono la massa, la gravità e la rotazione sotto forma di flussi, raggruppamenti, esplosioni, brulicanti o spirali in movimenti perpetui. Utilizzando una semplice interfaccia, i bambini programmano le forze fondamentali del cosmo per creare universi verosimili, alternativi o impossibili…

continuo dalle 14h alle 18h / da  2 anni in poi

 

2) MUSIGRAPHICODE 

Benoit Montigné

L’ applicazione web offre al bambino diverse possibilità di generare delle forme grafiche astratte e modelli sonori e di variare i loro parametri dal vivo. Vibrazioni, increspature, eco o rumore gli servono come guida per creare quadri animati e sonori.

continuo dalle 14h alle 18h / da  2 anni in poi

 

3) SUSPENSION

Christian Delecluse

Un jet d’eau, dont on ne voit que des gouttes d’eau en suspension, s’écoule en accord avec la voix de l’enfant..

Cette installation lumineuse et poétique lui permet de vivre une expérience sensible, où tout pourtant démarre par le code numérique.

Un getto d’ acqua, di cui non vediamo che delle gocce d’acqua sospese, scorre accordandosi alla voce del bambino.

Questa installazione luminosa e poetica gli permette di vivere un’ esperienza sensibile, dove tutto inizia dal codice digitale.

continuo dalle 14h alle 18h / da  2 anni in poi

 

4) PAUSE VIDÉO

Un’ occasione per meravigliarsi in famiglia scoprendo o riscoprendo una selezione di opere provenienti dalle collezioni cinematografiche e video del Museo Nazionale d’ Arte Moderna: Norman McLaren, Marc Caro, Viking Eggeling, Werner Graeff, Rebecca Allen

continuo dalle 14h alle 18h / da  2 anni in poi

 

SALLE CINEMA 1, NIVEAU -1

 

1) TEMPEST

Concerto audiovisivo di Franck Vigroux (musica dal vivo) e Antoine Schmitt (video dal vivo)

Subito dopo il Big Bang, l’universo era completamente informe. Da queste irregolarità nacquero gli atomi; sulla terra, le molecole indistinte si riunirono in batteri per diventare vita. Tempest ricrea il rumore e la furia di questi vortici originali per trovare la fonte della forma.

La performance combina gli strumenti analogici di Franck Vigroux con gli algoritmi visivi di Antoine Schmitt per creare un sistema-universale di puro caos, visto nei movimenti di milioni di nanoparticelle e sentito nel ruggito dell’ aria. Maneggiando le forze interne di questo caos, gli esecutori creano forme sonore e visive che si sviluppano nel tempo, più o meno stabili e più o meno leggibili.

Alle 17h30 / a partir dai 2 anni

 

MUSÉE, NIVEAU 4

1) LES AGENCES DU CODE

Valérie Jottreau e gli studenti dello IUT Marne-la-Vallée Licence Professionnelle Conception, Rédaction et Réalisation Web.

Gli studenti vi danno il benvenuto nelle collezioni del Centro Pompidou per dei percorsi connessi e vi propongono uno sguardo singolare sulle opere, oltre alla sperimentazione in famiglia delle loro applicazioni digitali e interattive.

continuo dalle 14h alle 18h / da  4 anni in poi

 

MUSÉE, NIVEAU 5

Con gli studenti del 2° anno del BTS design graphique, option communication et médias numériques del liceo Jacques Prévert (Boulogne-Billancourt)
Nelle file room L’ Œil écoute, che raccontano i legami tra musica e arti visive, gli studenti aiutano le famiglie a decodificare le opere e a metterle in musica grazie alle loro applicazioni interattive sugli ipad.

continuo dalle 14h alle 18h / da  4 anni in poi

 

SALLE TRIANGLE, PIAZZA

 

DIGITAL ART JAM

Guillaume Levieux e Matthieu Montes -Conservatoire National des Arts et Métiers (CNAM) e Ecole Nationale des Jeux et des Media Interactifs et Numériques (ENJMIN)

Notte e giorno, per 48 ore, professionisti, studenti o appassionati di codice si riuniscono per partecipare ad una sfida creativa: creare opere digitali e interattive intorno alle opere del Centre Pompidou. Potrete incontrarli ed osservare il lavoro di questi “codificatori” nella Salle triangle e scoprire le loro realizzazioni durante una presentazione nella Petite Salle.

 

  • Quando: 3 e 4 marzo 2018 dalle 14h-18h
  • Costo del biglietto: gratuito senza prenotazione nel limite dei posti disponibili

Aurora 

 

PER RICEVERE VIA EMAIL LA NOSTRA NEWSLETTER CON TANTE IDEE PER LE VOSTRE GIORNATE A PARIGI:

 

 

@Hervé Veronese

@Hervé Veronese

Annunci

I commenti sono chiusi.