Desideri

Sarà una notte di stelle, Christian lo sa e la aspetta da tanto. Come ogni estate andrà con mamma e papà nel prato di Sornico, il posto migliore per vedere le stelle cadenti. La nonna gli aveva raccontato che i desideri espressi col cuore si possono avverare.

Al tramonto Christian e la sua famiglia sono già sul prato col cestino del pic-nic che profuma di pane e salame. Poi tutti pronti: si fa buio!

Le stelle si accendono come per incanto ad una ad una e Christian resta immobile disteso sull’erba. Questa è l’estate che preferisce: il fruscio della brezza che passa tra i rami degli alberi, il silenzio magico della notte stellata, l’amore di mamma e papà sdraiati sereni accanto a lui.

Avrebbe voglia di chiudere gli occhi, ma non vuole perdersi il momento.

Papà conosce le costellazioni, Christian lo ascolta affascinato mentre gli indica le strade celesti per raggiungere le singole stelle e riconoscere il grande carro, il cigno, orione e la sua preferita: acquario, che è anche il suo segno zodiacale. Mentre viaggia nello spazio immaginando pianeti lontani… ‘Eccola!’ urla. Una velocissima scia luminosa attraversa il cielo, Christian ha già pronto il suo desiderio e in quel preciso istante lo esprime.

La mattina dopo dall’altra parte del mondo, in un caldissimo deserto asiatico, due beduini avanzavano lenti tra la sabbia sui loro dromedari assetati.

Una strana pietra scura che spuntava da una duna attirò la loro attenzione: “Cosa sarà mai?” Chiede uno all’altro stupito. Erano anni che percorrevano quella via nel cuore del deserto assolato e non avevano mai visto una roccia così. “Portiamola allo stregone del villaggio, lui conosce tutte le cose”.

I due la caricarono sul dromedario e fecero ritorno per consegnare la pietra.

Il saggio uomo, vecchio che non si può dir quanto, vestito di piume colorate, la prese tra le mani, scrutò il cielo e come rapito disse: “Una stella cadente”. I due beduini si guardarono increduli, una stella… Lo stregone spiegò che trovare una stella caduta dal cielo è un evento magico alquanto raro e che ogni stella porta con sé la realizzazione di un desiderio espresso col cuore. Pose la stella al centro dal cortile, collocò intorno dei bastoni e disse che bisognava attendere.

Il mattino seguente i beduini del villaggio furono svegliati dall’abbaiare di un cagnolino. Usciti dalle loro tende trovarono un cucciolo tutto bianco che gironzolava intorno alla stella.  Non c’erano cani in quel luogo remoto e un cucciolo così piccolo non poteva essere arrivato lì da solo. Corsero a chiamare lo stregone che subito capì: “E’ il desiderio avverato”.

Ma chissà chi lo aveva desiderato…

Lo stregone lanciò un messaggio su internet, chiunque avesse visto una stella cadente ed espresso un desiderio poteva scriverlo perché uno di questi si era avverato nel posto sbagliato.

Anche la famiglia di Christian partecipò a questo che sembrava quasi un gioco e Christian descrisse il cagnolino che aveva di cuore desiderato.

A notte fonda, letto il messaggio di Christian, lo stregone partì alla volta dell’Italia avvolgendo il cagnolino nel suo variopinto mantello. Il mattino seguente era già alla sua porta di casa, ma la mamma non apriva vedendo quello strano individuo tutto piume colorate. “E’ importante signora” spiegò lo stregone “Si tratta del desiderio di suo figlio, si è avverato nel posto sbagliato e sono venuto a consegnarglielo”. La donna finalmente aprì e il saggio adagiò a terra il cagnolino che si accucciò tranquillo ai suoi piedi. “Grazie” sussurrò lei commossa.

Quando Christian tornò da scuola la mamma lo aspettava ansiosa: “C’è una sorpresa per te!”.

Christian non poteva credere ai suoi occhi quando il cagnolino sbucò da sotto il tavolo e gli corse incontro scodinzolandoallegro. Lo prese in braccio più felice che mai! Era esattamente come lo aveva sognato.

In quell’istante lo stregone, che era rimasto ad osservare dalla finestra, fece l’occhiolino alla mamma e in una nuvola di fumo colorato svanì.
Annunci

I commenti sono chiusi.