Omaggio a Rudolf Nureyev al Teatro Manzoni

 

rudolf-nureyev_-_per_sito_internet

La danza è tutta la mia vita. Esiste in me una predisposizione, uno spirito che non tutti hanno. Devo portare fino in fondo questo destino; intrapresa questa via non si può tornare indietro. E’ la mia condanna, forse, ma anche la mia felicità. Se mi chiedessero quando smetterò di danzare, risponderei: quando smetterò di vivere”.

Il Teatro Manzoni di Milano rende omaggio a Rudolf Nureyev, il più grande ballerino di tutti i tempi, il cui talento rimane ancora oggi ineguagliato. Le sue coreografie hanno rivitalizzato i classici del repertorio, in un perfetto equilibrio tra modernità e tradizione.

Unanimemente considerato un danzatore capace di esprimersi non solo con il corpo ma anche con l’anima, il temperamento libero ed anticonformista ne hanno fatto un modello vivente di arte e modernità per le tutte le future generazioni di danzatori.

Si dice che con lui l’arte della danza si unì all’arte della interpretazione ed è pur vero che i suoi spettacoli sono ormai ricordati come gli eventi più memorabili dei nostri tempi.

La serata a lui dedicata sarà animata dai più celebri “pas de deux” interpretati da Nureyev, come Il Corsaro, Il Lago dei Cigni, Giselle, Don Quijote, Lo Schiaccianoci, La Bella Addormentata.

 

Teatro Manzoni

Via Manzoni, 42 – Milano

Lunedì 20 febbraio ore 20.45

Orari biglietteria

Lunedì – venerdì 10.00 – 19.00

 

Georgette

Annunci

I commenti sono chiusi.