Carla ou dell’amore !

Affiche_no_date_
Avete presente quando arrivate a sera dopo una giornata allucinante e la sola di cui avreste voglia é riposo e tranquillità?
Certo che avete presente, solo che in tasca avete un invito a teatro e non andare é proprio un peccato.
Allora si fa uno sforzo e si va fino al Flaq, locale aperto da un po’ più di un anno vicino al Centre Pompidou, é mercoledi sera, si scende due piani sotto terra e ci si ritrova in una piccola cantina alla parigina, con le pietre a vista e con un’attrice favolosa, Carla, che ci racconta in modo semplice e incredibilmente scorrevole, i suoi esordi a Parigi.
E dopo pochi minuti ti ritrovi a sorridere, a cantare con lei a ridere alle sue avventure un po’ catastrofiche, ma che in fondo hai vissuto anche tu quando hai deciso di trasferirti in una città così grande e complicata.
La sala é così piccola che ti senti davvero a casa tua e l’impressione é quella di avere un piccolo spettacolo privato tutto per te, genuino, appassionato e talentuoso.
Carla é proprio brava, da sola interpreta tutti i personaggi della sua storia, da sola cambia le scene, le luci, canta, balla, recita e intrattiene in pubblico.
L’improvvisazione fa parte dello spettacolo e ci si sente davvero tutti partecipi di una bella serata tra nuovi amici.
Ne esco rigenrerata e quando la incontro per capirne di più, scopro che il racconto é tutto vero, esperienze vissute e patite al 100%, che Carla viene da Roma, dove ha studiato e poi ha deciso di fare un tentativo in una città che ama molto. E fin qui direi che ha fatto proprio bene!
Nonostante l’età, Carla ha già partecipato a fiction in Italia, a programmi televisivi francesi e da un po’ di tempo ha deciso di mettersi in proprio e di portare in scena le sue disavventure in modo molto comico, sconfiggendo la sua idea preconcetta di essere un’attrice drammatica.
E meno male, il sorriso ti sta molto meglio Carla!
Come fare a passare una serata come questa?
Andate al Flaq  Rue Quincampoix, 75004 Paris, tutti i mercoledì sera alle 20,30, scendete al secondo piano e prendete posto.
Siate previdenti, scendete con un bicchiere di vino, vi terrà una buona compagnia.
Non ci sono scuse tengano, men che meno il prezzo, perché lo spettacolo é “au chapeau”, quindi tutti benvenuti, ciascuno con le sue possibilità.
E allora bando alla stanchezza e buona serata!
Per una piccola anteprima di Carla, eccola sua pagina: Carla Bianchi
Dimenticavo di dirvi che il Flaq é un bar un po’ atipico e vi consiglio di farci un giro anche in altri momenti perché oltre al progetto teatrale di Carla, ospita mostre di artisti scelti e l’attività culturale é considerata come un imprescindibile compagna per una serata di qualità.
Annunci

I commenti sono chiusi.