La giovane stilista tra Milano e Paris!

Isabella Giovannini

Chi?

Mi chiamo Isabella, ho appena terminato l’ultimo anno di Fashion Design all’Istituto Marangoni di Parigi e ora sono stata presa per uno stage di 6 mesi in una importante Maison di Haute Couture, cosa che mi permette di iniziare a realizzare il mio sogno di lavorare a Parigi per l’Alta moda. Mi posso definire infatti una romantica sognatrice!

Dove?

Uno dei miei luoghi preferiti a Parigi é sicuramente Place de Vosges, nel Marais, perché la trovo davvero di grande fascino.

Non é come molte altre piazze di Parigi, é piccolina ed il parco al centro con le fontane lo trovo un posto davvero rilassante.

Adoro poi tutti gli atelier d’arte e i negozietti che la circondano…

Quando?

Sono arrivata a Parigi circa 9 mesi fa, a Settembre, dopo aver frequentato i primi due anni di scuola a Milano.

Perché?

La moda  e la creazione di abiti, in particolare d’Haute Couture, sono sempre stati i miei sogni fin da bambina,  così dopo due anni a Milano ho capito che se volevo davvero esprimere me stessa al meglio ed entrare a far parte del mondo dell’Alta moda avrei dovuto spostarmi dall’Italia, ed il luogo migliore per questo settore é da sempre Parigi.

Cosi ho preso la decisione di frequentare l’ultimo anno qui, pur non conoscendo molto bene la lingua. Ora so di aver fatto la scelta giusta nonostante le prime difficoltà.

Il tuo ristorante parigino preferito? 

Ci sono molte Brasseries carine e dove si mangia francese davvero bene soprattutto nella zona dove abito io, tra Voltaire e Place de la Bastille, ma uno dei miei posti preferiti in assoluto, da buona italiana, é il ristorante / pizzeria « O’scia’ » ad Etienne Marcel. Decisamente la migliore pizza che si possa trovare a Parigi! Io ed i miei amici ci andiamo quando abbiamo un po’ nostalgia di casa.

Una  delle creazioni di Isabella

Una delle creazioni di Isabella

Il tuo negozio parigino preferito? 

Adoro i piccoli negozietti di bigiotteria e di abbigliamento molto particolari che si trovano nella zona del Marais ed il palazzo Dior in Avenue Montaigne, che ospita una delle boutique storiche più belle della città, insieme ovviamente a quella di Chanel in rue Cambon.

Qual é la cosa che ancora oggi continua a colpirti di Parigi?

I palazzi, il loro fascino e la loro eleganza, soprattutto quando sono illuminati dalla luce del sole. Quando mi capita di essere un po’ giù di morale, mi basta alzare lo sguardo e subito mi torna il sorriso al solo pensiero di abitare in una delle città più belle del Mondo.

Cosa compri a Parigi che non compravi in Italia?

A Parigi mi sono accorta di comprare molti più prodotti di bellezza,  compro molti rossetti, forse perché mi fanno sentire un po’ più  “parisienne“.

Quest’inverno poi ho comprato un ampio cappello, cosa che in Italia non avrei mai acquistato, perché lì si é molto meno abituati a vedere ragazze che indossano questo capo di abbigliamento.

Una creazione di Isabella
Una creazione di Isabella

Da quando vivi a Parigi hai visitato dei luoghi nei dintorni? Quali suggeriresti?

Purtroppo non ho girato molto i dintorni di Parigi, ancora non ne ho avuto il tempo…

L’unica piccola città che ho visitato é Lille, nella quale sono andata per partecipare ad un concorso per giovani stilisti, é davvero molto graziosa ma non é molto vicina a Parigi !

C’è una cosa che chi arriva a Parigi dovrebbe assolutamente evitare?

 Io credo che chi viene a visitare Parigi dovrebbe provare ad evitare i luoghi troppo turistici, se non la si é mai vista é logico fare un salto a Trocadero per ammirare la Tour Eiffel o andare sugli Champs Elysees, ma se si ha la possibilita é più bello cercare posti meno conosciuti.

A Parigi é molto piacevole girare a piedi, sempre che il clima lo permetta! Ed é bello perdersi nelle piccole vie, passeggiare lungo la Senna… a volte si scoprono angoli davvero meravigliosi e magici.

Più di Parigi:

L’atmosfera “parigina” é secondo me una bellezze di questa città, ha un qualcosa di estremamente affascinante.

Le boulangeries sono un’altra meraviglia (anche se decisamente contro la mia linea!), i dolci e il pane francesi sono davvero troppo buoni, per non parlare del mio punto debole, i Macarons.

Adoro poi Parigi perché é una città’ estremamente multiculturale, si puo’ davvero trovare di tutto ed io amo osservare il modo di vestire delle gente! A volte colgo degli stili davvero molto particolari… E la cosa bella é che si é liberissimi di vestirsi in qualsiasi modo perché non ci si sente mai giudicati.

Meno di Parigi:

Il carattere dei francesi, come ormai risaputo, non é dei piu’ cordiali, ma in ogni caso non bisogna fare di tutta l’erba un fascio!

Una cosa che però é davvero tragica per chi come me é nel settore della moda sono le scarpe a punta degli uomini ed in generale le scarpe che indossano le ragazze francesi!

A parte qualche elegante signora parigina, che si incontra ogni tanto, la maggior parte delle donne francesi indossa calzature davvero discutibili!

Annunci

I commenti sono chiusi.